qualclinica_big

Per qualità clinica si intende il processo di assistenza e cura del paziente durante il trattamento ortodontico. L’oggetto della qualità clinica è la pratica quotidiana in studio, lo scopo è il miglioramento continuo del livello delle prestazioni; è un argomento che interessa tutti i professionisti che interagiscono clinicamente con il paziente.

Quello che si prende in esame per valutare la qualità clinica inizia dall’accesso alla zona clinica. In seguito si valuta l’efficacia di ogni singola azione per misurare la qualità e i benefici ottenuti col trattamento ortodontico.

Accedere alla zona clinica indossando adeguati copri-scarpe forniti dallo studio consente di abbattere la carica batterica nella zona clinica. L’utilizzo di tappeti-barriera contribuisce alla riduzione del carico contaminante in studio. La somministrazione di uno sciacquo con disinfettante prima della seduta terapeutica abbassa la carica batterica presente nel cavo orale e riduce il rischio di infezioni crociate.

Il paziente accede ai locali clinici, attrezzati esclusivamente alla pratica ortodontica, dove lo attendono gli operatori provvisti di adeguati dispositivi di protezione individuale.

Il paziente viene visitato dal Dott. d’Aloja che esamina ogni caso con l’ausilio di una check list in modo che non venga tralasciato nulla perché distratto o disturbato dal flusso degli altri appuntamenti, dalle urgenze o altro.

Tutto il team è costantemente coinvolto nella valutazione e ricerca dei dispositivi medici più idonei, efficaci e vantaggiosi per il paziente, che siano di supporto e di aiuto allo svolgersi della cura.

La relazione personale con ogni paziente assume un ruolo primario nel trattamento ortodontico. Questo si verifica perché il trattamento ortodontico è un percorso dilatato nel tempo. Tutto il team è formato per gestire al meglio le dinamiche di relazione con il paziente e con la sua famiglia, in modo che paziente e famiglia vivano il percorso clinico all’insegna del migliore comfort possibile e della competenza professionale.

Nello Studio Specialistico di Ortodonzia del Dott. d’Aloja si dà valore alla consapevolezza del paziente rispetto al proprio percorso terapeutico. Ognuno viene costantemente informato sui diversi passi terapeutici necessari. I momenti informativi sono il colloquio con il medico e la consegna di informative personalizzate che spiegano i trattamenti necessari in modo chiaro e obiettivo contemplando rischi e benefici in modo che ogni paziente e la sua famiglia possano scegliere in totale libertà se prestare il proprio consenso alle cure.

In questo studio si osservano i criteri di riservatezza previsti dal Decreto sulla Privacy per i dati sensibili e in caso di utilizzo di immagini o dati clinici per relazioni ed eventi culturali ai quali il Dott. d’Aloja è invitato a partecipare come relatore, i dati vengono forniti in forma anonima come da Allegato A. 4 del Decreto Privacy nr. 196/2003 e successive modificazioni, Codice di Deontologia e Buona Condotta per i trattamenti dei dati personali per scopi statistici e scientifici.

Qualità clinica significa rispettare anche questi aspetti, oltre che possedere competenze professionali specifiche ortodontiche. Il paziente nello Studio Specialistico di Ortodonzia del Dott. d’Aloja viene considerato nel suo insieme come persona. Presso lo Studio Specialistico di Ortodonzia del Dott. d’Aloja la ricerca della migliore qualità è applicata ad ogni aspetto che sia tecnico, teorico, igienico o relazionale. Qualità clinica significa osservare e seguire con attenzione il percorso clinico di ciascun paziente migliorando gli ambienti di lavoro, gli aspetti clinici, i servizi forniti, la scelta dei materiali, l’utilizzo degli strumenti e dei dispositivi medici.

 


 

INDIAoperazione
Il dott. d’Aloja mentre opera un bambino in India.