Alimentazione e Stili di vita


Una corretta e sana alimentazione è la premessa indispensabile per la buona crescita dei denti ed il corretto sviluppo della masticazione dei bambini. Chi potrebbe negare l’utilità di una corretta igiene dentale e perciò non adeguarsi a questa regola? Purtroppo la realtà in Italia è assai diversa; i dati più recenti rivelano che un bambino su quattro è soggetto a carie. Perché accade questo nel 2014 in un paese dallo sviluppo avanzato? Gli esperti danno alcune spiegazioni che se ben comprese dai genitori potrebbero evitare che i nostri figli siano compresi nel 25% dei bambini sfortunati soggetti a carie. Il problema della carie non è solo quello della formazione di cavità e conseguente dolore e necessità di cure e/o estrazioni.


La distruzione di sostanza dentale modifica la morfologia originaria delle arcate provocando spostamenti e malocclusioni (dovranno essere corrette con l’utilizzo di apparecchiature ortodontiche) che potrebbero richiedere l’intervento di una terapia ortodontica.
Gli alimenti zuccherini, di solito prodotti industrialmente, contengono zuccheri di bassa qualità a rapida assimilazione. Si tratta di sostanze raffinate che inducono fermentazione acida che molto velocemente abbassano il pH del cavo orale. Quando il pH del cavo orale si abbassa, la placca batterica diventa l’ambiente ideale per innescare il processo di decalcificazione dello smalto che è il primo stadio della carie.


Questo tipo di alimenti nocivi sono proprio quelli di cui molti bambini ed adulti sono ghiotti. Si tratta di dolci, caramelle, bevande zuccherate. Farne un utilizzo regolare senza poi pulire a fondo i denti favorirà la formazione delle carie perché il pH della bocca rimarrà a lungo basso, cioè acido. C’è un’unica strada da percorrere per evitare tutto questo: è quella di ridurre al minimo il consumo dei cibi cariogeni e nel contempo imparare ad effettuare una buona igiene orale dopo ogni pasto. In particolare è fondamentale non mandare a dormire i bambini senza prima aver spazzolato i propri denti.

Le indicazioni contenute nel testo non possono essere considerati in alcun modo sostituitivi del parere del proprio medico di fiducia. Si invitano le persone che volessero modificare il proprio stile alimentare di rivolgersi al proprio medico per essere guidato e accompagnato nel percorso di cambiamento.