visita-ortodontica

È opportuno che i bambini siano visitati tra i tre ed i cinque anni di età per la prima volta dallo Specialista in Ortodonzia. Questo primo contatto noi lo chiamiamo Prima Visita Ortodontica di Controllo. Una prima visita a questa età potrebbe parere prematura, ma poiché molti processi di crescita sono già completati dopo i sei anni di età, prevenire malfunzioni e malformazioni con una visita precoce è molto importante. Una visita ortodontica è il miglior strumento per una buona prevenzione dentale e per prevenire gli effetti negativi di uno sviluppo scorretto.

Entrare in contatto con i bambini precocemente non sempre è facile, ma consente all’ortodontista di interagire con loro da subito. Negli anni successivi molte delle difficoltà di approccio sono causate dal diffuso pregiudizio che esiste nei confronti dei dentisti e dei dottori in genere. Una relazione instaurata precocemente consentirà migliori rapporti tra medico e bambino e tra famiglia ed ortodontista.

Il nostro Studio di Ortodonzia è specificatamente attrezzato per accogliere i bambini. Il suo allestimento è studiato per i bambini e il loro benessere. In uno studio di ortodonzia gli ambienti, gli arredi, i colori, le luci e gli strumenti sono stati pensati per i bambini. Lo Studio Specialistico di Ortodonzia del dott. d’Aloja non è precluso agli adulti, ovviamente ad adulti che si sentono ancora un poco bambini ed a cui i bambini piacciano.


Per questo motivo lo Studio Specialistico di Ortodonzia del Dott. d’Aloja si presenta con pareti dai colori brillanti e vivaci; l’illuminazione è stata concepita utilizzando pannelli luminosi a colorimetria variabile ad effetto cromoterapeutico. Una adeguata stimolazione olfattiva è stata presa in considerazione così come la scelta delle musiche di sottofondo. La sala di ricevimento è attrezzata anche con un tavolino per i più piccoli che possono usare fogli e matite per i disegni. Per i più grandi è a disposizione uno schermo touch screen sul quale i bambini possono giocare. Una serie di filmati informativi vengono trasmessi da un secondo totem a scopo informativo sulle tecniche impiegate. L’obiettivo che ci proponiamo è quello di far scomparire l’aspetto “sanitario” dello studio puntando sul piacere di frequentare un ambiente bello e sereno. Tutto questo ha uno scopo: i bambini devono vivere l’esperienza di andare dall’ortodontista come una cosa piacevole e stimolante e devono avere voglia di tornarci volentieri.

Nel caso in cui il primo contatto con lo studio sia provocato da motivi di urgenza sarà cura del team fare in modo che i bambini vivano l’esperienza nel modo più confortevole possibile. L’urgenza può essere provocata da un trauma o può avvenire in seguito ad una carie trascurata. In questi casi, dopo essersi armati della giusta dose di pazienza, si provvederà a risolvere nel miglior modo possibile la causa dell’urgenza e si rimanderà la prima visita ortodontica ad un secondo momento quando ci saranno condizioni di maggiore serenità per il bambino e per la famiglia.